Se qualcuno viene da te, tu non classificarlo subito, non giudicarlo, non imbrigliarlo dentro alle “tue” illuminazioni o sensazioni. sii piuttosto come… “una comoda poltrona” in cui egli possa sedersi, rilassarsi, sentirsi davvero a suo agio, accolto e ascoltato.

S. Nacht

Annunci