White Collar, stagione 4

Al contrario di quanto si pensi, io non ho la compassione di Gesù.
Mozzie
(Episodio 1)

Mozzie: Neal, il Distintivo non ha torto.
Peter: Quindi ho ragione?
Mozzie: Preferisco non dirlo!
(Episodio 1)

Neal: Non è esattamente così che avevamo pianificato il nostro pensionamento.
Mozzie: Neal: la legge alle calcagna, la brezza dell’oceano, un furto di precisione ai danni del padroni di un’isola… in un certo senso lo è.
(Episodio 2)

Se esiste una persona che può trovare il modo di avere tutto quello che vuole, quella persona è Neal.
Peter
(Episodio 5)

Mozzie: Dico solo che dovresti tenere entrambi gli occhi aperti in questa storia. E il Distintivo… ha le risorse per diventare quel tipo di occhi.
Neal: Ti rendi conto che, da qualche parte, gli asini hanno iniziato a volare?
Mozzie: Sì, e quello è il rumore dell’Inferno che congela.
(Episodio 7)

Peter: Ma tu da dove salti fuori?
Mozzie: Quarantacinque anni fa un enigma diede un abbraccio molto speciale a un paradosso.
(Episodio 7)

Neal: A Peter piace cambiare il colore dell’inchiostro che usa quando firma. E’ sua abitudine da quando lavoravamo insieme.
Mozzie: Incredibilmente paranoico e sospettoso da parte sua. Lo rispetto.
(Episodio 10)

Sorgente: White Collar, stagione 4 « il tempo di leggere