La Compagnia dei Celestini di Stefano Benni

“E’ stato calcolato che il peso delle formiche esistenti sulla terra è pari a venti milioni di volte quello di tutti i vertebrati.” Così lo scultore ottocentesco Amos Pelicorti detto Mirmidone rispondeva a coloro che gli chiedevano perché componesse le sue opere in mollica di pane. Da quando aveva letto la notizia su un giornale era rimasto a tal punto folgorato da lasciare le predilette sculture di marmo per il candore alternativo della farina. I suoi capolavori venivano sfornati caldi e dati in pasto alle formiche.
[incipit]

Si potevano guardare le ballerine e gli strip senza musica, e questo secondo Don Biffero ridimensionava grandemente il peccato, perché il culo è opera del Signore, il sax del Diavolo.
(Pagina 26)

Onesti e Disonesti, si interrogavano, abbracciati in caduta libera, se il Paese fosse governato da Ladri o da Imbecilli, piuttosto che da Inetti o da Maneggioni, dubbio sciogliendo il quale sarebbe forse sopraggiunto un po’ di sollievo. Don Biffero pensava che in realtà quel paese era governato semplicemente da Delinquenti, per lo più mascherati.
(Pagina 27)

Nel mio paese
il benessere ci ha tolto tutto
mamma mettimi giù
delle tue carezze non ne posso più.
(dall’ellepì Sesso Droga e Ricevuta Fiscale dei Mamma Mettimi Giù)
(Pagina 32)

Chiamasi vengavenga quella forma di tortura che gli insegnanti sadici esercitano sugli allievi facendo scorrere il dito avanti e indietro sul registro delle interrogazioni dicendo:
“Venga… venga”.
(Pagina 68)

Se vedi uno stregone con un copricapo di piume di ororoko che cammina sopra i tetti, fa volare le edicole e fa cadere polvere d’oro sui passanti, può darsi che la tua vita stia per cambiare, ma molto più probabilmente stai vedendo un video musicale.
Dal Libro del Grande Bastardo, capitolo 7
(Pagina 95)

Si può comporre una canzone sulle strade miserabili
seduti sul bordo di una piscina
si può suonare nudi e sporchi un riff di chitarra
in una suite dell’Hilton, insultando i camerieri
si può ruttare davanti ad un giornalista educato
e drogarsi sotto assistenza di un primario
si può essere solidali con gli indios
nella Bentley tra un aeroporto e un altro
ma un giorno le parole non ti ubbidiranno più
ti saliranno in gola, ti strangoleranno
tornerai a camminare lungo le strade miserabili
e capirai quante bugie hai detto, e per quanto.
“Strade miserabili”, dall’LP Ogni passata speme dei Mamma Mettimi Giù
(Pagina 119)

Per far uscire i ragazzi dal tunnel della droga la cosa migliore è aspettarli sotto il tunnel con un randello.
Don Bracco
(Pagina 132)

Algopedante: Ma che generazione è mai questa che non ha altri ideali che vacanze, vestiti e carburatori? […]
Pantamelo: Non so che dire, se non che quello che fanno, essi lo hanno imparato da qualcuno.
Algopedante: Non certo da noi, i nostri sogni erano migliori dei loro.
Pantamelo: Forse. Oppure abbiamo sognato che i nostri sogni fossero migliori.
(Pagina 144)

Poiché una piccola debolezza di quel paese era l’ossequio ai potenti, fossero essi collaudati benefattori statali o grandi famiglie mafiose. E dopo ogni cratere di bomba e spasmo di indignazione si scatenava l’asta per i diritti cinematografici, dopo ogni grido di orrore la corsa per intervistare lo scannatore, e dopo l’abbraccio ai parenti il pensiero più o meno espresso che la vittima se l’era un po’ cercata. E si correva a lavorare per il noto chiacchierato, per il riciclatore, per l’implicato, per l’amico di, e per il mafioso sì, ma tanto popolare.
(Pagina 215)

[Buonommo] indossava una tuta mimetica e aveva dipinti sul volto segni mimetici verdi e neri che lo rendevano invisibile nella boscaglia ma assai individuabile al ristorante.
(Pagina 221)

Sorgente: La Compagnia dei Celestini « il tempo di leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...